APPROFONDIMENTI

Il Parkinson si può curare?

Il Parkinson si può curare?

Ancora non è stato trovato un farmaco in grado di arrestare la malattia. Tuttavia, i ricercatori lavorano incessantemente a questo importante obiettivo. Recenti studi scientifici hanno mostrato come alcune molecole già utilizzate nella terapia del Parkinson, abbiano un potenziale effetto neuroprotettivo, rallentando l’evoluzione della malattia. Inoltre, grandi passi avanti sono stati fatti nella gestione farmacologica dei sintomi motori e non motori, garantendo ai malati di Parkinson un’ottima qualità di vita per molti anni.
Ad oggi la cura si sta avvicinando sempre di più, resta invece chiaro che il binomio terapia farmacologica e movimento servano a contrastare i sintomi motori e non. Il trattamento farmacologico, non contrasta sintomi motori quali instabilità, problemi di appoggio del tallone, cadute, alterazioni posturali…non aiuta il soggetto nel mantenimento del controllo del tono posturale.
Queste abilità vanno fin da subito fatta la diagnosi di malattia allenate attraverso un percorso continuativo e specifico dio tipo motorio.

Prima SI INIZIA E MEGLIO è.
Lo slogan che io utilizzo resta sempre: “MUOVITI BENE, MUOVITI ADESSO!

Leggi anche:
Ho un mio familiare malato di Parkinson: mi ammalerò anch’io?