APPROFONDIMENTI

Come inizia la malattia del Parkinson

come inizia la malattia del parkinson

La malattia può manifestarsi anche 10 anni prima della diagnosi con sintomi, quali:

perdita dell’olfatto, depressione, costipazione, disturbo del comportamento del sonno REM.

In questa fase, è possibile che si presentino anche i sintomi motori tipici dell’esordio della malattia, ossia la bradicinesia (lentezza nel movimento, difficoltà nei movimenti fini come, per esempio, abbottonare la camicia oppure svolgere piccoli lavori manuali); tremore, rigidità muscolare e alterazioni posturali.

Inoltre, possono presentarsi anche sintomi quali la :‘micrografia’, la riduzione dell’espressività del volto (amimia); disturbi della parola e della deglutizione.

Tra i sintomi motori maggiormente presenti all’esordio e che nel tempo tendono a peggiorare, sono la mancanza di appoggio del tallone e il ridotto movimento di pendolarismo dell’arto superiore.

Tra i sintomi ‘non-motori’ si possono manifestare (disturbi psichiatrici, cognitivi, gastrointestinali, urinari, vegetativi).